I posti di lavoro degli agenti di viaggio sono diminuiti drasticamente, scendendo di circa il 70% tra il 2000 e il 2021, secondo il Bureau of Labor Statistics. La proliferazione delle compagnie di viaggio online ha reso facile per i cacciatori di affari, i viaggiatori in poltrona e i pianificatori di viaggi d’affari tenere traccia delle informazioni e trovare le migliori offerte a portata di mano. Ma non contare ancora gli agenti di viaggio: molti stanno assistendo a una rinascita mentre i viaggi si riprendono dalla pandemia di COVID-19.

TravelPerk Usato Dati BLS per analizzare il declino dell’occupazione negli Stati Uniti degli agenti di viaggio nel tempo, confrontando l’occupazione con una cronologia delle risorse di viaggio online che hanno spinto la prenotazione online.

È importante notare le differenze tra i vari servizi di opzione di prenotazione disponibili per i clienti. Gli agenti di viaggio aiutano i clienti a pianificare i loro viaggi organizzando il viaggio con i fornitori. Esempi dei loro fornitori includono pacchetti turistici, assicurazioni di viaggio, ferrovie, compagnie di crociera, autonoleggi, compagnie aeree, hotel e così via. I clienti di un agente di viaggio includono aziende, gruppi o individui, che spesso hanno esigenze e aspettative di viaggio molto diverse. I viaggiatori d’affari, ad esempio, lo sono spendendo il 50% in meno sui viaggi rispetto a prima della pandemia, ma poiché ritornano costantemente, molti nutrono preoccupazioni, tra cui l’attenuazione dei costi man mano che le conferenze di persona ripartono e l’anticipazione del cambiamento delle restrizioni all’ingresso, in particolare per i viaggi internazionali. I turisti possono rivolgersi agli agenti per consigliare destinazioni di vacanza a basso rischio, ma comunque panoramiche.

Gli agenti di viaggio possono possedere la propria attività o lavorare per un’agenzia di proprietà di qualcun altro. Invece di lavorare con i viaggiatori su un itinerario da zero, un tour operator, al contrario, organizzerà pacchetti specifici con fornitori come compagnie aeree e hotel. Offriranno quindi questi pacchetti ai loro clienti. I siti di prenotazione, d’altra parte, consentono ai viaggiatori di personalizzare l’organizzazione del viaggio e di prenotarli da soli, sia che si tratti solo di una breve gita nel fine settimana o di un viaggio di lavoro internazionale di un mese.

Si prevede che i viaggi torneranno più vicini ai livelli pre-pandemia nel 2023—i progetti della US Travel Association che il prossimo anno la spesa per il tempo libero tornerà ai livelli del 2019 e i viaggi d’affari saliranno all’88% della spesa del 2019. Continua a leggere per saperne di più su come i siti di prenotazione online hanno cambiato il panorama degli agenti di viaggio.

I lavori degli agenti di viaggio subiscono un drastico calo

Internet ha influenzato in modo significativo viaggiare, trasformando radicalmente l’esperienza stessa e ribaltando il modo in cui funziona l’industria. Mentre gli operatori tradizionali faticavano ad adattarsi, iniziarono ad emergere nuovi marchi. La rivoluzione digitale del settore è iniziata negli anni ’90 ed è continuata costantemente.

Nel 1994 è apparso Travelweb.com, il primo catalogo online completo di strutture alberghiere mondiali. Presto includerà una funzionalità che consentirà ai clienti di effettuare prenotazioni online. Poi, nel 1995, l’Internet Travel Network ha affermato di supervisionare la prima prenotazione aerea online. ITN è stato il precursore di GetThere, the sistema di prenotazione per viaggi aziendali.

Nel 2000 lo venduto a Sabre, che gestiva un sistema automatizzato di prenotazione del posto aereo. Sempre nel 1995, Viator Systems, ora noto come Viator, ha avviato un’attività di tecnologia di viaggio che ha contribuito a fornire prenotazioni online per escursioni e tour di destinazione.

Nel 1996, un nuovo giocatore è entrato nel mondo delle prenotazioni di viaggi online: Expedia. Questa piattaforma online è stata l’incursione di Microsoft nei viaggi online. Questo tentativo ha avuto un incredibile successo, dato il suo posto come una delle migliori agenzie di viaggio online del mondo. Prima che l’e-commerce fosse ampiamente adottato, Expedia offriva ai consumatori confronti di prezzi per voli, auto e hotel e i mezzi per prenotarli facilmente e in sicurezza sul sito. La prima pubblicità del sito pubblicizzava che la gente comune ora poteva usare “lo stesso sistema di prenotazione” come agenti di viaggio.

Nello stesso anno, in parte ispirata dalla compagnia aerea statunitense Southwest, Ryanair ha introdotto il suo famoso modello di compagnia aerea low cost, trasformando l’industria aerea europea consentendo ai viaggiatori di prenotare direttamente sui siti web delle compagnie aeree. Bypassare gli agenti di viaggio e le piattaforme di prenotazione online taglia le spese e le commissioni del servizio e consente inoltre agli utenti di scegliere qualsiasi volo offerto dalla compagnia aerea, non solo quelli selezionati da terzi.

Altri giocatori emersi negli anni ’90 includono Lastminute.com, Travelocity, FareChase e Priceline. FareChase ha utilizzato il metasearch, funzionando come un motore di ricerca che raccoglieva le tariffe dai siti Web di prenotazione per hotel, compagnie aeree e agenzie. Questa piattaforma ha gettato le basi per altre soluzioni di prenotazione online come Skyscanner, TravelSupermarket, Kayak e Sidestep, che operavano come sportelli unici per trovare offerte su diversi siti web di compagnie aeree e compagnie.

Nello stesso decennio, le informazioni sulle destinazioni di viaggio sono diventate più accessibili ai consumatori. Nel 1995, Jeff Greenwald è diventato il primo travel blogger quando ha pubblicato un articolo di viaggio per Global Network Navigator. Sebbene il blog di viaggio non sia la stessa cosa che effettuare prenotazioni online, fa anche la differenza nel panorama degli agenti di viaggio. Man mano che le informazioni proliferano online su procedure di viaggio e destinazioni, sempre più persone sono ispirate a pianificare viaggi e prendere decisioni di viaggio, inclusa la prenotazione e l’emissione di biglietti, piuttosto che affidarsi all’esperienza di un agente di viaggio.

LE 6 MIGLIORI AZIENDE DI GESTIONE DEI VIAGGI DI LAVORO

Ulteriori informazioni sui primi 6 agenzie di viaggio d’affari e aziende, inclusi suggerimenti su cosa considerare quando si sceglie una compagnia di viaggi d’affari e confronti dettagliati.

Inquadratura dall'alto di una donna che utilizza uno smartphone accanto a una valigia aperta

Gli anni 2000 hanno ulteriormente accelerato i cambiamenti nel settore dei viaggi

Tripadvisor è stato fondato nel 2000 con la missione di aiutare le persone a prendere decisioni di viaggio migliori. La società ha organizzato elenchi di hotel, rendendoli più ricercabili e ha classificato gli hotel in base alle recensioni dei viaggiatori. Con queste informazioni a portata di mano, i potenziali viaggiatori potrebbero prenotare utilizzando i consigli di altri viaggiatori invece di un agente di viaggio

Dopo l’11 settembre, ci sono voluti quasi tre anni prima che i viaggi aerei tornassero ai livelli precedenti dopo un massimo di 65,4 milioni di passeggeri nell’agosto 2001. Mentre l’industria dei viaggi affrontava la flessione dei viaggi di lavoro e di piacere, queste piattaforme online sono diventate la grazia salvifica per operatori come hotel e compagnie aeree che necessari per vendere grandi quantità di inventario disponibile. La dipendenza del settore dei viaggi da queste piattaforme rimane fino ad oggi.

Un altro cambiamento è avvenuto nel 2003 quando IAC ha acquistato Expedia. La costellazione di siti Web di IAC, guidata da Barry Diller, attira fino a 2 miliardi di visite mensili in 190 paesi, secondo la società. Nel primo trimestre del 2003, l’utile netto di Expedia è quadruplicato a $ 26,9 milioni con un fatturato di $ 198,8 milionisegnalando un’ulteriore spaccatura tra gli agenti di viaggio ei loro clienti, che ora pianificano i loro viaggi online.

Anche se Priceline è stato lanciato nel 1997, è stato solo nel 2004 che la sua popolarità è aumentata con l’acquisizione di Active Hotels, un servizio europeo di prenotazione alberghiera online. L’anno successivo, Priceline acquistò anche Booking.com, consolidando la sua quota nel redditizio mercato europeo dei viaggi. Sempre nel 2004 è stata lanciata la piattaforma di home-sharing online CouchSurfing, che offre ai viaggiatori l’opportunità di soggiornare e vivere la destinazione prescelta con la gente del posto.

Non molto tempo dopo, l’industria dei viaggi vide una startup pronta a cambiare radicalmente il settore alberghiero. AirBedAndBreakfast, ora chiamata Airbnb, è stata in grado di ottenere finanziamenti significativi nel 2009, dopodiché ha registrato una crescita così rapida che, entro il 2011, gli utenti avevano prenotato 1 milione di notti sulla piattaforma, che era allora disponibile in 89 paesi.

Durante la crisi finanziaria globale del 2008, le azioni delle compagnie aeree sono crollate del 68% e le compagnie di crociera, gli hotel e i resort sono diminuiti del 74%. I successivi 10 anni hanno testato i sistemi del settore dei viaggi e quelli che sono sopravvissuti sono diventati più agili e accessibili, soprattutto per quelli nei paesi in via di sviluppo. Prima della recessione del 2008, Cina, India e America Latina costituivano il 21% dei viaggi internazionali. Nel 2016, quella quota era quasi raddoppiata al 41%.

TROVA IL MIGLIOR SOFTWARE DI GESTIONE DEI VIAGGI

Esplora un elenco dei primi 20 migliori software per la gestione dei viaggi strumenti con approfondimenti utili per aiutarti a navigare nel mercato del software per la gestione dei viaggi.

Persone in una hall dell'aeroporto che attraversano davanti a un tabellone di arrivo e partenza dell'aereo

L’impatto del COVID-19 è stato prevedibilmente significativo

Nel 2021, il numero di arrivi internazionali è stato 1 miliardo in meno rispetto a prima della pandemia. Gli esperti dell’Organizzazione mondiale del turismo ritengono che l’industria dei viaggi non si riprenderà completamente almeno fino al 2024. Spesa mondiale per turismo e viaggi era meno della metà nel 2020 rispetto al 2019. Anche l’occupazione ne ha risentito pesantemente, con 62 milioni di persone che lavorano nel settore del turismo e dei viaggi in tutto il mondo perdendo il lavoro nel 2020.

Nonostante l’oscurità e il destino della pandemia, sembra che una ripresa potrebbe essere all’orizzonte per gli agenti di viaggio. I progetti BLS un aumento del 20%. della domanda per gli agenti di viaggio dal 2021 al 2031, superando la sua proiezione di crescita del 5% per tutte le professioni.

Alcuni hanno riferito una netta ripresa degli affari, anche rispetto ai livelli pre-pandemia. Un sondaggio flash condotto dall’American Society of Travel Advisors all’inizio di marzo 2021 ha rivelato che nel 2021 il 76% dei consulenti di viaggio ha registrato un aumento dei clienti rispetto ai tempi pre-pandemia e l’80% ha risposto alle domande di coloro che non avevano mai utilizzato un viaggio consigliere prima.

A causa dei continui cambiamenti nelle restrizioni e nelle regole, i viaggiatori hanno iniziato a rivolgersi agli agenti di viaggio che potevano aiutarli a pianificare i loro viaggi. Sempre più viaggiatori si sono rivolti agli agenti di viaggio che possono aiutare quando viaggi di lavoro, crociere e altri piani vengono annullati o ritardati a causa di restrizioni sanitarie. Man mano che più agenti diventano più abili nell’affrontare l’assistenza di supporto di viaggio dell’ultimo minuto, i loro ruoli possono espandersi oltre la semplice pianificazione dei viaggi per aiutare maggiormente con la gestione delle crisi e il recupero per i viaggiatori.

Man mano che il viaggio torna in vita, anche le fortune degli agenti di viaggio possono aumentare insieme ad esso.

LA GUIDA DEFINITIVA AI VIAGGI AZIENDALI



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *